Marco e quelle macchie strane

Marco è un piccolo bambino di quattro anni, figlio unico e frequenta la scuola materna ormai da un anno. Certo, il primo anno di asilo è stato un vero disastro, aveva sempre la tosse, il naso che colava, a volte la febbre...per cui i genitori lo hanno tenuto spesso a casa. Da settembre però, con l'inizio del secondo anno, le cose sono andate decisamente meglio ed i suoi genitori si sono molto rasserenati.

mani piedi bocca 1Tuttavia oggi la maestra Elisabetta ha telefonato alla nonna di Marco (i genitori erano al lavoro) perché sono comparse delle macchie alle mani, chiedendole di andare a prendere il piccolo.Nel frattempo a Marco era comparsa anche un po’ di febbre e quando la nonna è arrivata all'asilo la maestra le ha detto che non era il primo caso, questa settimana, di quella malattia di cui però non ricordava il nome.

Tornato a casa con la nonna, Marco diceva di essere stanco e la sera non ha voluto mangiare, dicendo alla mamma di avere un forte dolore alla bocca

Il giorno dopo il pediatra di Marco lo ha trovato che l’aspettava in ambulatorio e visitandolo ha riscontrato delle afte, piccole vescicole presenti al cavo orale, e delle piccole chiazze, un po’ doloranti, localizzate soprattutto al palmo delle mani e alle piante dei piedi.

Il pediatra ha posto la diagnosi di “malattia mani – piedi – bocca”, ha consigliato alla mamma di somministrare cibi freschi e semiliquidi e del paracetamolo in caso di dolore alla bocca, e le ha detto di stare tranquilla, che in pochi giorni tutto si sarebbe risolto da solo. Inoltre il pediatra si è anche accertato che la mamma di Marco non fosse incinta, tranquillizzandola ulteriormente.

 

Capiamo meglio con il pediatra!

 

Cos'è la malattia mani – piedi – bocca, che spesso crea epidemie nelle nostre comunità infantili?

E’ una malattia virale, di solito causata da virus coxsackie, o altri enterovirus.

Quando si manifesta?

Ha una prevalenza in estate ed in autunno.

Quali sono i sintomi?

I primi segni della mani piedi bocca sono in genere una leggera febbre, scarso appetito, malessere e mal di pancia. Dopo 1-2 giorni compaiono macule rosse in bocca e sulla lingua di 4-8 mm che tendono spontaneamente a rompersi, causando dolorose ulcere che possono provocare difficoltà a mangiare; dopo 2 giorni compaiono le manifestazioni cutanee su mani e piedi che durano alcuni giorni. Molto frequente è poi la comparsa di pustole anche sui glutei. In genere le lesioni non provocano prurito.

Quanto tempo dura?

La guarigione avviene spontaneamente in una settimana o poco più, raramente si osserva febbre alta, malessere, diarrea.

La terapia è solo sintomatica ed il rientro a scuola repentino al termine della febbre.

Questa malattia è contagiosa?

La malattia non è particolarmente contagiosa, anche se in particolari condizioni come gli asili può essere facilmente trasmessa a più soggetti ed essere causa di piccole epidemie fra i bimbi; in generale sono più colpiti i pazienti con meno di 10 anni di età. Il contagio avviene per contatto diretto con secrezioni nasali e saliva. Dal momento del contagio trascorrono di norma da 3 a 6 giorni prima della comparsa dei sintomi.

E' una malattia pericolosa?

Usualmente la malattia è autolimitantesi, portando solo in rari casi a complicanze; diverso è il discorso in caso di donne in gravidanza, in cui il virus può essere pericoloso per il feto.

Dr House

I commenti sono chiusi